Rotondi. Ambito Territoriale Sociale n. 4 . Ci sono i soldi ma mancano i servizi!

Lunedi ad Avellino, era convocata una riunione del Coordinamento Istituzionale dell’Ambito Territoriale Sociale n. 4, si legge in un comunicato del Gruppo Terramia di Rotondi. Riunione che, come già annunciato nel comunicato diramato il 18 aprile us dai 15 comuni aderenti/dissidenti, è andata deserta. Il comune capofila (Avellino), viene accusato dai 15, che gli attribuiscono la totale responsabilità circa la mancata erogazione dei servizi sociali alle comunità associate e, quindi, chiedono come conseguenza, la scissione dallo stesso per questioni di distanza geografica, diversità territoriale e conclamata disomogeneità dei bisogni delle diverse comunità rappresentate. La problematica va avanti da almeno cinque anni. Nonostante la carenza di servizi sociali e di lavoro che ne consegue, ci sembra assurdo tutto ciò. Siamo con l’acqua alla gola e ci permettiamo anche il lusso di far trascorrere tanti anni, aumentando la sfiducia nei giovani e l’abbandono delle nostre comunità da parte di tanti di loro con la conseguente perdita delle loro preziose competenze. Spopolamento e impoverimento culturale, altro che miglioramento sociale ed economico. Quanti fondi e quanti servizi in questi anni abbiamo perso? È tollerabile tale situazione? Intanto è in essere un finanziamento PON pari a 1 milione e 670 mila euro che va gestito pena la sua perdita. I fondi stanziati prevedono servizi sociali alla fasce deboli (servizi sociali) e il coinvolgimento per l’erogazione di tali servizi di figure professionali (lavoro). Il gruppo consiliare Terramia di Rotondi, si appella alla responsabilità dei sindaci dei comuni aderenti e chiede una tregua nello scontro in attesa di definizione. Non è giusto che a pagare le conseguenze siano i cittadini e i giovani da impiegare. Bisogna approvare la programmazione del progetto relativo al finanziamento suddetto per permettere ai cittadini di ottenere i servizi necessari e alle figure professionali un impiego.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.