Rotondi: arriva la tariffa per comunità e residenze.

Prende il nome di tariffa per comunità e residenze ed, in pratica, raddoppia la tari per quei complessi che ospitano un numero elevato di persone. Si passa da circa 8 euro e venti centesimi a 15 euro a metro quadrato. Una tariffa che è prevista dalla legge ed è stata istituita ieri sera nel corso del consiglio comunale di Rotondi. Il piccolo centro caudino, guidato dal sindaco Antonio Russo, di recente ha affidato la raccolta dei rifiuti alla società provinciale Irpiniambiente. Rotondi, purtroppo, era fanalino di coda per quanto riguarda la differenziazione dei rifiuti, la società provinciale ha elaborato un nuovo piano ed è partita con una raccolta, porta a porta, spinta. Contemporaneamente per i prossimi tre mesi, il comune ha affidato lo spazzamento delle strade ad una cooperativa sociale di Montesarchio. Oltre a cambiare il metodo per la raccolta, puntando sulla massima collaborazione dei cittadini, la giunta Russo ha anche rivisto le tariffe per la Tari. Introducendo una sostanziale novità. Dall’estate dello scorso anno, sul sul territorio, in località Campizze, lungo la strada statale Appia, un albergo è stato preso in gestione da una cooperativa per ospitare i richiedenti asilo. Da allora, vivono in quell’edificio 88 persone, più gli addetti alle varie mansioni. Appare evidente che vengono prodotti molto più rifiuti e, per questo tipo di residenze, la legge prevede un aumento della tariffa. Cosa che è stata approvata ieri sera nel corso del consiglio comunale ed ora la tari è fissata a 15 euro al metro quadrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.