Rotondi. Donna terrorizzata, aiutata da un conoscente.

La paura è stata tanta e, proprio per questo, appena l’ha toccata, non si è girata e, quindi, non lo ha riconosciuto. Ha iniziato a correre e si è fermata solo quando ha sentito il clacson di un auto. Era un amico che si è fermato e l’ha riaccompagnata a casa, ma di quell’uomo che le aveva messo tanta paura non c’era traccia. Ci ha messo qualche giorno per rimettersi e per raccontarci la sua storia. Non ha ancora deciso se rivolgersi o meno alle forze dell’ordine ma ci ha contattato per lanciare un allarme. Non solo Cervinara, anche la vicina Rotondi deve fare i conti con qualcuno che importuna e potrebbe anche assalire le donne sole, quelle che fanno un poco di sport la mattina presto o nel tardo pomeriggio. Questa vicenda è successa qualche giorno fa, di mattina presto. La donna che ci ha contattato ha superato i 40, sposata con due figli. Da quando è iniziata la bella stagione, la mattina presto, lei ed un’amica coetanea vanno a passeggiare per qualche chilometro. Fanno sempre lo stesso percorso, una strada molto trafficata che conduce dal centro di Rotondi alla strada statale Appia, Qualche giorno fa, l’amica non è potuta andare con lei perché aveva altri impegni. Lei ha deciso lo stesso di uscire ma dopo aver effettuato qualche chilometro a piedi, quando stava quasi per arrivare al limitare dell’Appia, è stata affiancata da un uomo su motorino o uno scooter, con il volto travisato da un casco. E stata l’unica cosa che è riuscita a vedere. Lei non si è voltata ed ha allungato il passo., L’uomo l’ha subito raggiunta ed ha allungato una mano, La signora che ci ha contattato non sa se quel gesto era per palpeggiarla o per afferrarla. Lei ha iniziato subito a correre e si è fermata solo quando è arrivato l’amico in auto. La signora ci ha fatto parlare anche con lui, il quale ci ha confermato che la donna era terrorizzata. Prima di accompagnarla a casa ha effettuato un giro per capire chi potesse essere quell’uomo ma sembrava essere svanito nel nulla. Accompagnata la donna a casa, è tornato in quella zona con il marito ed insieme hanno fatto anche delle domande a gente del posto. Ma nessuno sapeva nulla e tutti hanno ribadito che non erano mai avvenuto episodi del genere. Forse, si trattava solo di un imbecille di passaggio ma non si può neanche escludere che possa trattarsi di qualcosa di molto pericoloso. Visto il susseguirsi di questi episodi, meglio fare molta attenzione. Meglio evitare di fare jogging o andare a passeggio da sole ed evitare le zone troppo isolate. . E più salutare farlo in compagnia di almeno un’altra persona perché stiamo parlando di persone vili che non oserebbero mai fare qualcosa quando una donna non è sola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.