Rotondi. Fondi terremoto, forte iniziativa della minoranza.

Il 23 novembre 1980 un sisma spaventoso causò morte e distruzione nell’Irpinia. La ricostruzione infinita ha comportato una spesa enorme che ancora oggi non si esaurisce, essendo disponibile ancora una somma di milioni che la Regione Campania intende distribuire ai Comuni richiedenti. Il Comune di Rotondi ha cittadini che da anni han fatto richiesta di disporre di tali fondi. Il gruppo Terramia ha chiesto alla maggioranza di fare chiarezza in Consiglio sulla sorte di fondi ex 219 assegnati a suo tempo a Rotondi e di agire per verificare la possibilità di farsi assegnare ulteriori fondi in Regione. L’inerzia e il disinteresse della maggioranza per la questione – e quindi per i cittadini e in particolare per coloro che hanno aspettative e diritti maturati – sono fatti che non si spiegano, ma certo gravi e inqualificabili. Ma ancor più grave è il silenzio – finanche nei confronti della Regione Campania – sull’uso che è stato fatto dei fondi post sisma, posto che ai cittadini richiedenti non risultano erogazioni. Sull’argomento il gruppo di minoranza ha avviato una doverosa e forte iniziativa coinvolgendo Prefettura, Regione e Ministero delle Infrastrutture che ci auguriamo possa sortire un risultato utile per la collettività, non escludendo il ricorso a ulteriori azioni finalizzate ad avere dall’Ente le risposte che da anni vengono inspiegabilmente negate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.