Rotondi. Il Consiglio Comunale approva il bilancio.

Normalizzare la spesa e recuperare tutti i crediti. Queste le linee guida del bilancio dell’amministrazione comunale di Rotondi, guidata dal sindaco Antonio Russo, che, nella serata di ieri, è stato approvato dal consiglio comunale, dopo una riunione fiume durata oltre sei ore. Un lavoro, iniziato da diversi anni, e che, con questo documento contabile, dovrebbe essere, finalmente, messo a sistema. Ad esempio, tra i crediti attivi, il comune ora può contare sulla causa civile vinta con l’Alto Calore Servizi che dovrà pagare, un debito, anche se dilazionato, di circa cinquecentomila auro. Ma, importanti passi avanti sono stati fatti anche nella lotta all’evasione di Imu e Tari. Le clausole di salvaguardia, previste dalla giunta Russo, stanno dando i risultati sperati. Molte persone, infatti, stanno accendendo volontariamente, per evitare di pagare morosità, Si tratta di crediti rilevanti, in quanto, gli accertamenti partono dal 2013 e ci sono anche molti evasori totali. A breve, verranno sistemate le cose anche per gli inquilini degli alloggi comunali di edilizia economica e popolare. Su questo versante, si agirà su due fronti. Il primo è quello di regolarizzare , grazie ad une legge regionale del 2013. le posizioni di coloro che, negli anni, hanno occupato, abusivamente. questi appartamenti. Una volta regolarizzata la loro posizione, però, gli stessi dovranno pagare il canone di locazione dovuto, con tanti di arretrati. Anche qui si parte dal 2013 e, tenendo conto, che stiamo parlando di 24 appartamenti, la cifra che dovrà ottenere il comune sarà abbastanza alta. Anche se, in questo caso, ci sono diverse famiglie che hanno sempre pagato regolarmente. Nonostante, queste situazione, l’amministrazione comunale ha deciso di tagliare anche le spese per razionalizzare tutti gli interventi e far quadrare i conti. Vengono dimezzate, ad esempio, le spese per le varie manifestazioni, dai 10.000 mila euro dello scorso anno, si passa ai 5.000 di quest’anno. L’obiettivo resta quello di avere certezze rispetto alle entrate e alle uscite. Da segnalare che la minoranza ha dato battaglia, punto per punto, ma le questioni sollevate sono state sempre chiarite dall’esecutivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*