Rotondi. Interrogazione del gruppo Consiliare Terra Mia sui fondi del terremoto 1980

Premesso che con Legge n. 20 del 03.12.2003 del Consiglio Regionale della Campania, “Semplificazione dell’azione amministrativa nei comuni della Regione Campania impegnati nell’opera di ricostruzione conseguente agli eventi sismici del Novembre 1980 e del Febbraio 1981”, sono state assegnate competenze in materia ai Comuni; che dette competenze sono precisate all’Art. 2 per cui “Le funzioni e i compiti di programmazione e gestione delle risorse e degli interventi per il completamento dell’opera di ricostruzione sono attribuiti interamente ai Comuni ivi compreso le aree industriali”; che con Delibera Cipe n.37 del 22.03.2006 sono stati assegnati fondi per 400.000€ al Comune di Rotondi ai sensi della Legge n.32.92 per le seguenti finalità: Per la concessione di contributi a soggetti, proprietari di unica abitazione, tuttora costretti in situazione precaria o provvisoria o comunque con esigenze abitative del proprio nucleo familiare, le cui pratiche siano state legittimamente approvate dalle competenti commissioni comunali; Per la riparazione o ricostruzione del patrimonio pubblico danneggiato; Per il pagamento di espropri, contenzioso ed analoghi ineludibili pagamenti connessi con impegni assunti a seguito degli eventi sismici; Per l’attività di servizio e di gestione dell’Ufficio terremoto nella misura non superiore al 4%; che con nota prot. n.72608 del 24.01.2007 della Giunta Regionale della Campania è stata disposta, a favore del Comune di Rotondi, l’anticipazione di euro 272.340,43 € quale acconto sull’assegnazione sopra citata;che con Delibera di Consiglio Comunale n. 19 del 30/09/2008, il Comune di Rotondi ha ripartito detti fondi in due comparti (384.000€ per edilizia privata e 16.000€ per attività e gestione dell’UTC);checon la Legge Finanziaria 2000 “fondi DCP” DM 3724 del 26/03/10 (GU n. 158 del 09/07/2010), il Comune di Rotondi ha ottenuto l’assegnazione di ulteriori 400.000€ per la ricostruzione; considerato che ad oggi non risultano erogati fondi ai cittadini richiedenti; i sottoscritti consiglieri di minoranza interrogano il Sindaco per conoscere quale sia lo stato dei fondi (400.00€ + 400.000€) sopra citati; quale sia la situazione delle procedure amministrative per l’assegnazione dei fondi ai legittimi assegnatari. I consiglieri Giuseppe Mainolfi,
Lucio Coscia, Paolo Mario Citarella, Orlando Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*