Rotondi. Minacciato il sindaco Antonio Russo.

” Devi dare un lavoro a mio fratello. Anche lui deve mettere un piatto in tavola”. Parole urlate che diventano minacce, anche pericolose. A Rotondi torna quel clima plumbeo che ha caratterizzato gran parte dell’estate. Attentati incendiari prima, colpi di pistola esplosi in pubblica piazza ma, a quanto pare, ancora non è finita. Nel tardo pomeriggio di oggi,nella centralissima villa comunale, un noto pregiudicato del posto. Giuseppe P. di 52anni ha minacciato il sindaco di Rotondi Antonio Russo. Il dottore Russo non era da solo, con lui si trovava il figlioletto ed alcuni consiglieri comunali di maggioranza. Per nulla intimorito, il pregiudicato ha gridato contro il primo cittadino di dover trovare un lavoro al fratello. Una pretesa che si è trasformata in una minaccia, tanto da indurre il dottore Russo a dare l’allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Cervinara che hanno bloccato l’assalitore, lo hanno identificato e denunciato a piede libero per minacce a pubblico ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*