Ruba la carta bancomat del padre e preleva migliaia di euro.

Nel corso della settimana, i Carabinieri della Compagnia di Baiano, in particolare i militari della locale Stazione, a termine di un’ attività d’ indagine finalizzata al contrasto dei reati contro il patrimonio, hanno deferito alla Procura della Repubblica, diretta dal Procuratore dott. Rosario Cantelmo, un 40enne del posto, con precedenti di polizia, per indebito utilizzo di carte di credito.
In particolare, un cittadino 65enne di Sirignano, a seguito di un controllo sui movimenti in entrata ed uscita sul proprio conto corrente, accortosi dell’ ammanco di una consistente soma di denaro e di operazione di prelievo anomale, si è recato presso la Stazione carabinieri di Baiano per denunciare i fatti. I carabinieri attivatisi sin da subito, effettuati gli accertamenti del caso, riuscivano a ricostruire la dinamica dei fatti ed a risalire all’ identità dell’ autore dell’ indebito utilizzo della carta bancomat, ovvero il figlio 40enne del denunciante. Quest’ ultimo infatti, approfittando di momenti di distrazione del padre, gli sottraeva la citata carta, recandosi presso vari sportelli ATM del mandamento Baianese per prelevare a sua insaputa diverse somme di denaro. Lo stesso, per non essere riconosciuto durante le operazioni di prelevamento, e per eludere telecamere dei circuiti di videosorveglianza, cercava di coprire il proprio volto, in qualche circostanza ricorrendo anche all’ uso di un ombrello. Il 40enne, d’innanzi agli elementi di prova emersi dall’ attività investigativa portata avanti dai militari dell’ Arma, ammetteva le proprie responsabilità, venendo denunciato all’ Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*