Rubano un carnet di assegni e truffano commercianti.

L’attività dell’Arma finalizzata alla prevenzione e repressione dell’odioso fenomeno delle truffe, continua in maniera incessante. Grazie anche all’azione di contrasto intrapresa dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino con l’iniziativa “DIFENDITI DALLE TRUFFE”, i Carabinieri della Stazione di Paternopoli hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria due pregiudicati salernitani per “appropriazione indebita” e “truffa”.
A cadere nella trappola dei truffatori, alcuni commercianti del posto che avevano incautamente accettato alcuni assegni “non genuini” e, ignari del raggiro in cui sarebbero incappati, vendevano loro preziosi in oro ed un costoso divano.
Più precisamente, un 44enne ed un 37enne avevano preso in prestito la macchina di amico e, prendendo la palla al balzo, non si erano fatti sfuggire l’occasione di appropriarsi del suo carnet di assegni, utilizzandone alcuni per acquistare oro presso alcune gioiellerie per circa 13.500 euro e un divano di una nota marca dal valore di 2.700 euro.
Le vittime, ricordando anche quanto letto sulla locandina realizzata dall’Arma e vista affissa in paese, non esitavano a sporgere denuncia presso la locale Caserma dei Carabinieri.
Gli investigatori, a seguito di mirate indagini, acquisendo anche le fotografie dei due truffatori, riuscivano ad identificarli e denunciarli in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, ritenuti responsabili dei reati di “truffa” e “appropriazione indebita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*