A S.Martino Valle Caudina si va verso una fusione delle due società.

Avviato il nuovo corso per un grande San Martino. C’è stato il primo contatto tra i presidenti delle due squadra cittadine, Quirino Bongiovanni della Polisportiva San Martino e Antonio Pisaniello del Città di San Martino, destinate entrambe al campionato di prima categoria, anche se appare certa la presentazione della domanda di ripescaggio per mantenere la categoria della Promozione. Dopo i tiepidi tentativi dell’anno scorso che non portarono a niente di concreto, questa volta tutto è partito con l’iniziativa del neo sindaco Pasquale Pisano che ha messo i due presidenti intorno ad un tavolo per cercare di arrivare ad un accordo che porti ad una pacificazione, almeno dal punto di vista calcistico, del piccolo centro caudino. Il sindaco lo aveva detto che si sarebbe speso in questa direzione, sostenuto anche da Mario Lo Iaco, Beniamino Villanova e Giuseppe Pedoto, rispettivamente allenatore, capitano e segretario del San Martino, ma anche consiglieri eletti nella maggioranza del neo sindaco. Presente all’incontro anche Emilio Iuliano, ex presidente del San Martino e pronto a dare di nuovo il suo contributo. E’ stato un primo contatto, ma alla fine le parti hanno deciso di rivedersi in questo fine settimana, le scadenze incombono, va preparata in primis la domanda di ripescaggio. Un clima sereno ha contraddistinto il confronto, e la volontà comune di arrivare ad una soluzione. Entrambe le parti si sono prese qualche ora di tempo per confrontarsi all’interno delle proprie società su quando scaturito dall’incontro, ma la sensazione è che il percorso ormai avviato presto porterà ai risultati sperati. Del resto il presidente Bongiovanni predicava da tempo la necessità di remare tutti nella stessa direzione, per favorire questo aveva messo a disposizione anche la carica di presidente con l’unica condizione che tutto avvenisse nella chiarezza e che soprattutto al San Martino sia garantito un solido futuro, e che tutti rispettino gli pegni assunti. Insomma il ragionamento di Bongiovanni è chiaro, dopo tanti sacrifici fatti in maniera solitaria, il San Martino ha bisogno di dirigenti all’altezza capaci di mantenere gli impegni. La notizia del percorso avviato è stata accolta con grande soddisfazione da tutto l’ambiente sportivo sammartinese, tutti sono convinti che è l’inizio di una nuova stagione per la San Martino del calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*