Sacripanti: “Il Taliericio è un campo piccolo e caldo, dovremo entrare subito in partita”

Ultima di campionato per i lupi che saranno di scena al Taliericio contro l’Umana Reyer Venezia. Pino Sacripanti è chiaro, prima di pensare ai play off bisognerà onorare l’ultima gara della stagione regolare. Il coach presenta così la prossima gara dei lupi: “Questa è stata una settimana leggermente diversa rispetto alle altre, abbiamo beneficiato di tre giorni di riposo per permettere alla squadra di respirare, e abbiamo dato particolarmente importanza alla parte atletica. Approfittando di questi giorni per togliere un po’ di acciacchi e metterci a posto in vista di un filotto di gare. Cominciamo da Venezia, contro una squadra forte che si giocherà la posizione in griglia playoff. Il Taliercio è un campo piccolo e caldo, dovremo entrare subito in partita. Loro fanno della zona il loro credo, dovremo essere bravi a non farci prendere dalla frenesia ed attaccare in maniera intelligente. La Reyer ha aggiunto un giocatore di primissima fascia, Pargo, che ha vinto tanto in Europa, vedremo che impatto avrà sulla squadra. Venezia non è quella che abbiamo visto ad Avellino un girone fa: l’Umana ha cambiato pelle ed ha tante frecce nel proprio arco. Ci saranno molte situazioni interessanti a livello tattico, stiamo lavorando per farci trovare pronti. Mercoledì – continua Sacripanti – affronteremo una gara dura dove Venezia si giocherà tanto. È innegabile che un secondo dopo la sfida dovremo pensare immediatamente alla post season e ripartire velocemente. Il pubblico? Abbiamo sudato tanto per entrare tra le prime quattro. Vogliamo sfruttare il vantaggio del fattore campo ed avere un palazzo caldo e che ci supporti nelle difficoltà che incontreremo. Un Del Mauro pieno sarebbe la giusta gratificazione per la proprietà e per noi. Non amo molto gli occasionali, la cosa bella di Avellino è che il numero delle persone è cresciuto settimana dopo settimana, partendo da uno zoccolo duro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*