Saiello (M5S). De Luca vuol far fallire il reddito di cittadinanza.

“Quello che sta facendo De Luca è gravissimo. Pur di provare a far fallire il Reddito di Cittadinanza, manda il suo burattino-assessore Sonia Palmeri ad annunciare che la Campania sarà l’unica regione in Italia che non aderirà alla convenzione con Anpal per l’assunzione di 471 Navigator. La ragione addotta è più ridicola dei personaggi che la espongono. Per il duo De Luca-Palmeri si andrebbe a creare nuovo precariato. E’ precariato, dunque, formare e impiegare per due anni giovani laureati, remunerandoli con 27mila euro annui, oltre a un forfettario a titolo di rimborso spese, per farne figure indispensabili per incrociare domanda e offerta di lavoro nella nostra regione? E’ precariato trovare occupazione stabile alle migliaia di percettori di Reddito di cittadinanza, implementando i Centri per l’impiego, che De Luca e Palmeri hanno mandato al collasso, con personale con caratteristiche e mansioni diverse da quello attualmente impiegato? L’unica forma di nuovo precariato è il piano lavoro truffa di De Luca, che creerà 10mila tirocinanti e nessuna garanzia di occupazione”. Così il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello. “I Navigator – sottolinea Saiello – non vanno a sostituire gli attuali dipendenti dei Cpi, ma a incrementare gli organici e a rendere più efficienti gli uffici. Questo lo sanno bene sia De Luca che la sua burattina Palmeri, che stanno facendo campagna elettorale sulla pelle dei cittadini. Pur di non ammettere che il Reddito è una misura che funziona e pur di rallentare il processo di collocamento e ricollocamento al lavoro per i percettori di reddito, bloccano i Navigator, tra le ire dei 13mila che hanno presentato domanda in Campania e che oggi si vedono scippati di una opportunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.