Salgono quotazioni di Sacripanti per la panchina azzurra.

Dopo il mancato accesso alle Olimpiadi di Rio, dovuto alla sconfitta davanti al pubblico di Torino contro la Croazia al Torneo Pre-Olimpico, Ettore Messina, capo coach degli azzurri, sarebbe pronto a lasciare il suo posto. Una scelta che, qualche mese fa, sembrava già compiuta e ora la mancata qualificazione all’Olimpiade ha indirizzato ancor più tale decisione. I motivi principali sarebbero da attribuire alle difficoltà nel seguire a tempo pieno le vicende del nostro campionato visto che l’allenatore italiano veste i panni di vice di Gregg Popovich nei San Antonio Spurs. Messina è in trattativa con il presidente FIP Gianni Petrucci per un rinnovo, ma gli impegni NBA del coach ex Cska e Lakers sembrano precludere una prosecuzione dell’avventura sulla panchina azzurra. In pole per sostituire l’ex Virtus Bologna ci sarebbe un volto noto del basket avellinese, ovvero Stefano ‘Pino’ Sacripanti, da anni alla guida dell’Under 20 – nonché capo coach della Sidigas Avellino – uno che con i giovani ci ha sempre saputo fare. “Messina sceglierà il proprio sostituto”: una voce che circola con insistenza nei corridoi della Fip e il designato sarebbe proprio Sacripanti, che in Irpinia ha compiuto un vero e proprio miracolo sportivo, trascinando la Scandone verso la semifinale scudetto, persa soltanto in Gara-7 contro Reggio Emilia. Ovviamente un eventuale approdo di sacripanti alla Nazionale maggiore non precluderebbe la sua permanenza sulla panchina della Scandone, infatti , nella pallacanestro è spesso praticato il doppio ruolo per un coach legato sia al club che ad una Nazionale nel corso della stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*