Salta udienza del Riesame per appello contro il no all’arresto dei fratelli Ciocan.

Per la mancata notifica dell’avviso dell’udienza ai due indagati, è slittata al 30 marzo la discussione, in programma questa mattina dinanzi al Riesame di Napoli, sull’appello presentato dalla Priocura della Repubblica di Benevento contro il no del gip Flavio Cusani all’arresto di Daniel, 22 anni, e Cristina Ciocan, 31 anni, i due fratelli rumeni coinvolti nell’inchiesta sulla terribile fine di Maria, 9 anni, anch’ella rumena, rinvenuta senza vita il 19 giugno dello scorso anno, morta annegata, nella piscina di un casale a San Salvatore Telesino. Per Daniel le ipotesi di reato di omicidio e violenza sessuale, per la sorella il concorso nella prima. La Procura aveva proposto per entrambi, a metà dicembre, l’adozione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, ma il giudice delle indagini preliminari, che aveva già respinto una prima richiesta nel luglio 2016, era stato di diverso avviso. Ritenendo insussistenti i gravi indizi a carico dei due giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.