Samte: è una priorità nella nuova gestione del comparto rifiuti.

“La questione Samte sarà una priorità da affrontare subito nella nuova gestione del comparto rifiuti con l’Ato”. Lo annuncia Giovanna Tozzi presidente dell’Ato rifiuti della provincia di Benevento.
“Ho ricevuto in questi giorni – prosegue Tozzi -un’istanza da parte di alcuni dei lavoratori della Samte e la richiesta da parte del sindacato Uil di istituire un tavolo tecnico anche con i Sindaci della Provincia. I lavoratori attualmente si trovano infatti in cassa integrazione a rotazione.
La mia disponibilità al confronto con i lavoratori ed i sindacati su una materia così importante è e sarà sempre totale. Sono pronta ad incontrare fin da subito i dipendenti Samte per recepire problematiche, istanze, proposte e cercare, alla luce di ciò, di individuare poi soluzioni che garantiscano la tutela occupazionale ed una efficiente gestione del servizio.
Tuttavia, purtroppo, allo stato attuale l’Ato rifiuti non ha ancora alcun potere gestionale e decisionale al riguardo. L’organismo infatti non è ancora nel pieno della sua operatività e dei suoi poteri, trovandosi il nuovo sistema di governance dei rifiuti attuato dalla Regione Campania in uno stato ancora embrionale. Ciò anche alla luce dell’impossibilità di tenere la prima seduta di Consiglio dell’Ato visto l’ostruzionismo dei consiglieri eletti nella lista di Mastella che, non presentandosi alla seduta convocata, impediscono il raggiungimento del numero legale bloccando di fatto l’avvio delle attività. In questi giorni vi sono stati primi segnali di dialogo e speriamo che, anche alla luce di gravi problematiche come questa da affrontare, si mettano da parte interessi e beghe di partito e si concentri l’attenzione sull’interesse della comunità.
Dopo la seduta di insediamento il lavoro che ci attende sarà intenso: l’individuazione sul territorio dei subambiti in cui il servizio rifiuti sarà gestito, la determinazione delle tariffe, la gestione delle discariche post mortem, i lavoratori degli ex consorzi, la questione Samte con i lavoratori che attendono garanzie in tempi ragionevoli.
Per questo – conclude il presidente Ato Giovanna Tozzi -rinnoviamo ancora una volta l’invito a tutti a far prevalere la responsabilità istituzionale sulle logiche di parte; ai lavoratori Samte assicuro che se la loro condizione attuale dovesse persistere, un secondo dopo che l’organismo sarà operativo, saremo al lavoro per affrontare questa situazione”.

Commenti chiusi.