San Gennaro proclamato Patrono degli Infartuati. La nota di Franco Petraglia.

Il cardinale di Napoli Crescenzio Sepe, con un’ordinanza del 30 aprile scorso, ha proclamato San Gennaro patrono della Federazione Italiani Pazienti Anticoagulati (Feder-Aipa), l’organismo di volontariato con sede a Pavia che rappresenta i pazienti anticoagulati (circa un milione). Pertanto chi ha avuto un infarto, una trombosi, un’embolia ora potrà invocare come protettore il Santo che scioglie il sangue. Il presule partenopeo ha evidenziato che la testimonianza di San Gennaro, la sua intercessione e il suo patrocinio saranno di sprone per un impegno sempre maggiore a favore di quanti sono provati dalla malattia e dalla sofferenza. Non dimentichiamo che San Gennaro è anche patrono dei donatori di sangue. Sono certo che questa nuova apertura di fede del porporato napoletano è un vero dono d’amore e di luce per chi vive difficili condizioni di salute. La fede, ha detto Papa Benedetto XVI, è medicina dell’anima. E l’antico filosofo Seneca scriveva:” Ciò che fa bene all’anima, fa bene anche al corpo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*