San Martino-Paolisi: vietato sbagliare.

Scherzi del calendario. Il derby tra San Martino e Paolisi forse arriva nel momento meno indicato, con le due formazioni caudine alle prese con una serie di problemi da risolvere. Vengono entrambe da due sconfitte brucianti, il San Martino in casa del Lioni, il Paolisi fra le mura amiche con l’Abellinum. Per tutte e due le squadre una battuta d’arresto che ha compromesso la classifica, il Paolisi ha visto San Tommaso e Grotta allungare, il San Martino è uscito dalla zona play off. Le due squadre hanno cercato in questa settimana di neve e gelo di fare il possibile per farsi trovare pronti, il San Martino addirittura si è trasferito su un campo del napoletano per gli allenamenti, il Paolisi in una struttura di coperta di Forchia dotata di un campetto in erba sintetica. Ovviamente si è cercato di recuperare anche una condizione mentale accettabile, tutti i giocatori hanno risentito dello stop subito. Si prevede quindi un derby interessante, entrambe le formazioni hanno bisogno dei tre punti, con indubbio beneficio per lo spettacolo. In casa San Martino difficile azzeccare le mosse di Luca Pini. Il giovane tecnico cambia formazione continuamente, non da punti di riferimento a nessuno, non solo agli avversari. Sembra però che almeno sul portiere la scelta sia fatta, anche il derby lo giocherà dal primo minuto l’under Viscione. In difesa rientra dalla squalifica Davide Pini, a centrocampo difficilmente vedremo contemporaneamente in campo Loasses e De Clemente, troppo simili i due giocatori, con la conseguenza di qualche squilibrio tattico. Qualche dubbio anche sull’impiego dal primo minuto di De Matteo, possibile l’impiego di Tranfa. Il Paolisi invece dopo la perdita del capitano Nicolino Crisci per problemi muscolari, perde anche il suo attaccante centrale Dario De Simone fermato dalla bronchite. Per Telemaco Russo una brutta tegola che lo costringerà a ricercare una diversa soluzione con il falso nove che va tanto di moda. Ruolo che potrebbe ricoprire Ruggiero con ai lati Francipane a destra e Loffredo a sinistra. Ma la curiosità maggiore va sul reparto difensivo e su cosa farà il tecnico sannita. L’impressione è che sia giunto il momento del nuovo arrivato Ernesto Starita, possibile l’impiego da terzino, mentre sull’altro versante da registrare il rientro di Pisano, ex della partita, per lui sammartinese doc un derby particolare. Nel ruolo di centrali marcatori, due posti per tre aspiranti, Rega, Albertini e Florese. A centrocampo ristabilito Saveriano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.