San Martino V.C..65 enne incapace di intendere e di volere era alla guida di una Fiat Panda.

Se non fosse stato fermato, avrebbe potuto provocare qualche grave incidente stradale. Si era messo alla guida, in condizioni psichiche molto precarie. Era completamente incapace di intendere cosa stesse facendo. Il pericolo, però, è stato scongiurato grazie all’intervento degli agenti della polizia locale di San Martino Valle Caudina e di Airola. In località Torretiello, nel territorio del comune di San Martino Valle Caudina, il capitano Serafino Mauriello ha predisposto un normale servizio di controllo del traffico, al quale hanno partecipato gli agenti dei due comandi, che da lunedì scorso, sono stati associati. Sembrava un servizio come tanti, nel corso del quale, ancora una volta, in meno di un’ora, come capita sempre più spesso, tre veicoli privi di assicurazione sono stati posti sotto sequestro. Poi, all’improvviso è spuntata una panda rossa vecchio tipo, alla cui guida c’era un 65enne di Benevento. L’ auto zigzagava, così gli agenti l’hanno subito fermata. A questo punto gli operatori si sono resi conto che si trovavano di fronte ad una persona, a cui era stata già revocata la patente, che aveva gravi problemi. Tra le altre cose, ad esempio, l’auto era piena di escrementi. Il comandante Mauriello si è subito messo in contatto con i servizi sociali di San Martino Valle Caudina che, a loro volta, hanno avvisato i servizi sociali del comune di Benevento che si sono presi in carico questa persona, che, peraltro, già conoscevano, Il 65enne era riuscito ad arrivare a San Martino, ma se la sua corsa non fosse stata fermata poteva accadere qualcosa di molto grave.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.