San Martino V.C.. Attenzione giunta Pisano verso la scuola.

Massima attenzione verso la scuola. Continua l’impegno della giunta, guidata dal sindaco Pasquale Pisano,a San Martino Valle Caudina verso questo particolare aspetto della società. Siamo ancora ad agosto, ma al comune, sindaco ed assessori sono al lavoro per far si che al rientro tra i banchi, possa essere tutto pronto. L’imperativo è sempre uno, quello di reperire le risorse finanziarie-. E si può dire che la missione è stata portata a termine. Sono circa centomila euro, i fondi che vengono stanziati per i vari comparti della scuola. In queste ore sono state trovate le risorse per fare in modo che il contributo per i buoni libro per i ragazzi delle scuole medie rimanga immutato rispetto allo scorso anno. La regione, infatti, ha dimezzato il proprio contributo ma il comune lo ha rimpinguato con le economie degli anni precedenti. Agli inizi del mese di settembre questi soldi, che vengono assegnati rispetto al reddito Isee saranno anche assegnati alle famiglie. Si riferiscono allo scorso anno scolastico, per fare in modo che, magari, vengano saldati i conti dai librai e poterne aprire degli altri. Stessa cosa succederà anche per le borse di studio che vengano assegnate ai ragazzi di terza media, particolarmente, meritevoli. Questi sono i fondi messi a disposizione dai fratelli Franco e sono cinquemila euro da ripartire tra coloro che, all’esame, hanno ottenuto come voto, otto, nove, dieci e dieci e lode. Anche per questi ragazzi, i soldi dovrebbero essere disponibili per l’inizio del mese di settembre, così da coprire le prime spese per le superiore. Contemporaneamente, si sta lavorano per far partire dal primo di ottobre, sia il servizio di scuolabus che la mensa. Su questi due capitoli ci sono le spese maggiori da parte della giunta Pisano. Il servizio mensa, già assegnato con un regolare gara di appalto lo scorso anno, viene a costare su i 40 mila euro. Anche per i ticket mensa, l’amministrazione comunale cerca di aiutare i cittadini con il reddito Isee più bassi. Per lo scuolabus, il cui servizio dovrebbe essere assegnato nei prossimi giorni, la giunta stanzia circa 35 mila euro. Accanto a questi soldi, poi ci sono dei contribuiti che vengono assegnati alla scuola per spese varie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.