San Martino V.C. Festa dell’Unità Nazionale e giornata delle Forza Armate.

A cento anni dalla fine della Grande Guerra Il dovere della memoria ci invita a sottolineare un anniversario che, al di là della facile retorica, deve servire non solo a ricordare le tante vittime di una guerra spaventosa, quanto soprattutto a proiettarci nel futuro, per auspicare, costruire e rafforzare scenari di pace per l’Europa e per il mondo. E’ bene che i giovani di oggi conservino nella memoria il nome ed il ricordo di tanti altri giovani come loro, che furono chiamati a combattere per una patria di cui ben poco conoscevano e sapevano. Come amministrazione crediamo che queste iniziative si possano trasformare in occasioni di cultura e socializzazione. Immaginiamo che la nostra scuola voglia trovare e mettere in atto, le giuste strategie didattiche ed educative perché i ragazzi che la frequentano abbiano la possibilità di riflettere sulle fondamentali tematiche della pace, della fratellanza e della interculturalità. Oggi più che mai ne sentiamo il bisogno. Approfondire l’evento storico nei suoi elementi di continuità e discontinuità rispetto al presente, può aiutare i nostri giovani a crescere culturalmente per poter dare un contributo allo sviluppo armonico nel paese in cui vivono. Nonostante capiti sempre più spesso che anche loro siano costretti, per ragioni diverse, a lasciare la nostra terra che si depaupera sempre di più in termini di intelligenze, di potenzialità e di produttività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.