San Martino V.C.. Francesco Bello vince Premio Internazionale Fondazione Giovanni Spadolini.

Sugli scudi l’assessore alla cultura del comune di San Martino Valle Caudina Francesco Bello. A soli 28 anni, il suo curriculum di studioso di storia, si arricchisce del massimo premio che viene assegnato a giovani dottorati in questa materia. Il giovane assessore, infatti, ha vinto il primo premio internazionale della fondazione Giovanni Spadolini che si trova a Firenze. Si tratta della medaglia d’oro al valor cultuale della repubblica italiana. Il premio arriva per la tesi, con la quale ha conseguito il dottorato che ha per tema: Fabio Luca Cavazza : la nuova frontiera dell’apertura a sinistra”. In buona sostanza, nella tesi, Bello analizza l’ apporto di Cavazza, tra i fondatori della casa editrice Il Mulino, per la nascita del primo governo di centro sinistra, con l’ingresso dei socialisti, nel primo governo Moro. Per lo stesso accurato lavoro, circa un anno fa, guadagnò la pagina della cultura de Il Corriere Della Sera, con una bella analisi di Sergio Romano. Ma ora, arriva il premio più ambito per i giovani storici. La fondazione Giovanni Spadolini, infatti, ha l’alto patrocinio della presidenza della repubblica ed il premio viene consegnato dal ministro dell’istruzione e dal segretario generale del Quirinale. Francesco Bello, come è giusto che sia, sarà accompagnato a Firenze dal sindaco di San Martino Valle Caudina Pasquale Pisano, davvero orgoglioso, per questo prestigioso premio di cui deve andare fiera tutta la comunità. Intanto, Francesco Bello, attualmente, è borsista a Napoli, presso l’istituto italiano di storia, fondato da Benedetto Croce. Ma ha appena vinto un’ ulteriore borsa di studio alla prestigiosa New York University. Tutto fa presagire per il giovane studioso un futuro radioso per quanto riguarda la storia contemporanea, in quanto sta ricevendo importanti riconoscimenti davvero in tutto il mondo. Nonostante i tanti impegni, però, continua ad impegnarsi a fondo per il suo paese da assessore alla cultura. Mentre studia, infatti, segue progetti e presenta proposte di grande rilievo anche per il piccolo centro caudino. Il suo esempio può essere, certamente, uno stimolo per i più giovani, in quanto il duro lavoro, alla fine, paga ed ottiene importanti riconoscimenti. Per far capire l’importanza della medaglia d’oro al valor culturare che è stata assegnata Bello, il primo cittadino, scherzando,ha detto che il suo assessore ha vinto il festival di Sanremo per la storia contemporanea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.