San Martino V.C.:partita la preparazione, si sogna in grande.

“Non sono abituato a perdere, voglio vincere, ho fatto una scelta di vita, ho commesso anche degli errori, ma ora voglio riscattarmi insieme a voi. Vi chiedo massimo impegno e disponibilità, di seguirmi nel lavoro, e vedrete che alla fine ci toglieremo anche delle soddisfazioni. Sono convinto che abbiamo le carte in regola per ben figurare e che il San Martino può dire la sua nel campionato.” Sono queste le parole più significative che Luca Pini, il neo tecnico del San Martino ha pronunciato ai vecchi e nuovi calciatori biancorossi che hanno iniziato al “Pignatelli” la preparazione per la nuova stagione. Il neo tecnico molto motivato ha curato tutto nei minimi particolari, organizzazione perfetta con l’arrivo anche di un preparatore atletico molto esperto che subito ha stilato la sua tabella. Neanche il tempo dei convenevoli e subito al lavoro secondo la teoria zemaniana a cui Pini si esprime anche per essere stato alle dipendenze del tecnico boemo. Insomma un ottimo impatto che fa sbilanciare perfino il mite e composto presidente Quirino Bongiovanni: “ Sono favorevolmente impressionato, sapevo che Luca Pini è un professionista, ma che in due battute riuscisse a coinvolgere tutti, calciatori, dirigenti e tifosi, veramente è stata una sorpresa non immaginavo di constatare che i giocatori sino sono messi a disposizione con una voglia tale. Si leggeva negli occhi di ognuno la disponibilità ad assecondare l’allenatore, e poi si è visto in campo, sono partiti alla grande con un lavoro massacrante. Come si sa io difficilmente mi esalto, ma questa volta penso che il San Martino possa pensare anche in grande. Favorevolmente sorpresi anche i giocatori della vecchia guardia, ho visto un Fruggiero motivato come non mai, il capitano Cocozza finalmente sorridente, i giovani tutti pronti ad impegnarsi al massimo. Ci sono tutte le condizioni per fare bene.” Un entusiasmo che non si vedeva da anni, dai tempi della conquista della Promozione, come dimostra anche il bagno di folla che ha coinvolto la squadra nella festa di presentazione tenuta in Via Casali, luogo di abituale raduno di giocatori e tifosi biancorossi. Insomma a San Martino si prova a sognare, non solo Grotta, Serino, San Tommaso e Paolisi le favorite, per la lotta al vertice potrebbe esserci anche la formazione caudina. Sono arrivati giocatori importanti, esperti, di categoria superiore. Pensiamo all’attacco, calciatori come Salvatore Petrozzi, Luigi De Matteo e Gino Pugliese vorrebbero averli diverse squadre, se a questi si aggiunge il bomber di casa Salvatore Fruggiero, si capisce come Luca Pini ha le idee chiare, vuole una squadra che giochi in attacco e che soprattutto faccia tanti gol. Ma anche gli altri reparti sono stati rinforzati, e poi under interessanti come il portiere classe 99 Giuseppe Culicelli, entrambi classe 99, ed i giovani esterni Mario Severino e Aldo Napolitano. A San Martino è il caso di dire che si sogna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*