San Martino V.C..: Pd, l’amministrazione Pisano aumenta la Tari

Il bilancio di previsione proposto all’approvazione del consiglio comunale di oggi porterà, tra l’altro, ad un aumento diffuso della tassa sui rifiuti. Maggiorazioni della tassa sia per le famiglie che per le imprese. Gli incrementi andranno dal 4% al 10% per le utenze domestiche. Sono penalizzate le famiglie numerose e i proprietari di abitazioni di piccole dimensioni. Una famiglia di 4 persone pagherà 16 euro in più. Una coppia 10 euro in più. Mentre se la famiglia è di 6 persone la maggiorazione sale a 25 euro. Più cara la Tari anche per le attività produttive. Per ristoranti, bar, negozi, artigiani, industrie, liberi professionisti maggiorazioni intorno al 5%. Stangata per alcuni settori già interessati a tariffe alte: + 16% per gli ortofrutticoli, + 9% per i supermercati.
L’amministrazione dovrebbe porre in essere dei correttivi: si può consentire ai cittadini ed anche alle imprese da subito di effettuare l’autocompostaggio. Coloro i quali si dotano di una compostiera possono non conferire l’umido ma gestirlo direttamente ottenendo un risparmio stimato in circa 10 euro a persona all’anno. Per le attività produttive il risparmio può essere anche di oltre cento euro annui.
Non sono stati finanziati nel bilancio che si discute oggi le due iniziative portate avanti dal PD del Baratto Amministrativo e Compra Sammartinese. La prima consente a chi ha delle pendenze di pagarle attraverso prestazioni lavorative. Le La seconda riconosce alle attività produttive per 1.000 euro di spesa di prodotti sammarinesi 30 euro di riduzione della tassa. Su queste iniziative i cui regolamenti sono stati approvati lo scorso anno non è stato previsto alcuno stanziamento nel bilancio 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.