San Martino V.C.: via libera da consiglio comunale a riduzione Tari.

Si riduce, notevolmente, la tassa rifiuti solidi urbani nel comune di San Martino Valle Caudina. Lo certifica il consiglio comunale che, nella serata di ieri,con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione della minoranza ha ufficializzato una riduzione del venti per cento, con picchi del 30, per le utenze domestiche, ed una riduzione del 15 per cento con picchi del 19, per le attività commerciali. Il risultato è stata raggiunto con un mix di azioni virtuose che comprende anche la lotta all’evasione fiscale. La base imponibile degli utenti, infatti, si è arricchita di 23mila 380 metri quadrati di evasori totali per le utenze domestiche e ben 5mila 732 metri per le utenze commerciali. Si tratta di evasori totali, persone ed attività che non erano state mai iscritte al ruolo e che ora pagheranno il dovuto come tutti gli altri. Mai, come in questo caso, ci ha detto il sindaco Pasquale Pisano, vale il motto , pagare tutti per pagare meno. Ma, con la sola evasione, non si sarebbe potuto raggiungere un risultato così importante,tale da permettere l’abbassamento delle tasse. Fondamentale, come è stato esposto in consiglio, è stata la collaborazione tra cittadini, amministrazione ed Irpiniambiente, la società provinciale che gestisce il servizio di raccolta porta a porta spinto. In un quasi un anno di nuova gestione, infatti, si è arrivati a superare di gran lunga il 70 per cento di raccolta differenziata. Questo ha permesso di ridurre il conferimento dei rifiuti in discarica, ossia, il famigerato sacco nero oramai pesa sempre di meno. Il primo cittadino è particolarmente orgoglioso di questo risultato, tanto che non nasconde l’obiettivo di arrivare, al più presto, all’80 per cento di raccolta differenziata. In questo modo, anche la Tari del prossimo anno si potrà ridurre sensibilmente. Pisano, però, sottolinea quello che è l’aspetto più importante, cioè, la grande difficoltà di poter tagliare le tasse ai cittadini e alle imprese. Per questo motivo, saluta con entusiasmo questo risultato raggiunto, sancito un poco anche dall’astensione della minoranza. Non solo, il sindaco ha assicurato che gli sforzi della sua amministrazione sono tutti protesi ad abbassare, in ogni modo, la tassazione locale. Il compito non è per nulla facile, ma si deve tentare per aiutare la comunità ad uscire da questa crisi economica che continua a mordere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.