Il San Martino Valle Caudina inizia in trasferta.

Sarà il San Martino a tenere a battesimo la formazione salernitana della Sanseverinese, inserita a sorpresa nel girone tutto irpino e sannita. Sarà un esordio di campionato in trasferta per i caudini, che dopo la buona prestazione in coppa contro il Ponte ci tengono particolarmente ad iniziare il campionato con il piede giusto. Il tecnico Luca Pini ha avuto dai suoi ragazzi tante buone indicazioni, quindi può lavorare su certezze anche per questa trasferta. La Sanseverinese non è molto conosciuta agli addetti ai lavori di questo girone, ma avendo in passato spesso incrociato formazioni avellinesi e beneventane, si conosce il grande spirito agonistico e soprattutto la forza del proprio campo, un vero fortino il “Superga”. Nella squadra salernitana allenata da Giovanni Liguori militano giocatori di categoria come il portiere Giarletta, il terzino Navarra, l’altro difensore Tolino preso dalla Picciola, e ancora il giovane portiere Pugliese arrivato dalla Virtus Avellino. Ma il San Martino è concentrato al massimo, vuole regalarsi una stagione di soddisfazioni per cui è facile prevedere resta vivo per i biancorossi il motto ormai adottato dal tecnico Pini: “io sono qua per vincere”. Dicevamo delle buone indicazioni arrivate dalla gara vittoriosa di coppa contro il Ponte, peccato per l’infortunio a Severino, di cui si stanno valutando le condizioni. Il Problema per il tecnico caudino riguarda la sostituzione del centrale Davide Pini, fratello dell’allenatore, che deve scontare ancora due giornate di squalifica. Severino poteva essere una soluzione, ma c’è pronto Vittorio Lauro che potrebbe partire dal primo minuto. Mentre una maglia dall’inizio potrebbe averla anche Genny Esposito a centrocampo. Formazione che non dovrebbe discostarsi molto da quella vista mercoledì, in porta il giovane Antonio Viscione, la copia di terzini formata da Adamo e Napolitano, centrali Cocozza e uno tra lauro e Severino. A centrocampo De Clemente, Genny Esposito e Marseglia. I tre attaccanti, Fruggiero punta centrale, ai suoi lati Di Matteo e Petrozzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*