Morte Cerebrale di Danilo Ciaramella, familiari autorizzano espianto organi

Il cuore ha continuato a lottare ma il cervello si è arreso. I medici dell’ospedale Rummo di Benevento, dopo quattro giorni di coma , hanno dichiarato la morte cerebrale per Danilo Ciaramella. Si tratta dello psicologo 33enne che nella notte tra venerdì e sabato, era rimasto, gravemente, ferito in un incidente stradale. Teatro del sinistro via Lagno a Cervinara. Danilo era a bordo della sua Lancia Y ed era in compagnia di un amico di San Martino Valle Caudina. Stavano dirigendosi verso Montesarchio, quando nel transitare sui binari del passaggio a livello di via San Marciano, la vettura ha sbandato ed è andata a sbattere prima contro un palo della pubblica illuminazione e poi contro un muretto. Le condizioni del 33enne erano apparse subito grave, mentre il suo amico aveva riportato solo una lieve ferita ad un braccio. Danilo, invece, aveva riportato un e trauma alla testa con un esteso ematoma al cervello che in quattro giorni di coma non si è mai ridotto, sino a quando lo ha portato alla morte celebrale. Per onorare al meglio, la memoria di questo ragazzo voluto bene da tutti, il padre Gino e la madre Giuseppina Teti hanno autorizzato l’espianto degli organi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.