San Pio torna nella ‘sua’ Pietrelcina dopo 100 anni

Dopo 100 anni gli abitanti di Pietrelcina, in provincia di Benevento, potranno riabbracciare il “loro” San Pio. Da domani e fino a domenica prossima, infatti, le spoglie di “Piuccio” potranno essere venerate nella sua terra natale, Pietrelcina, dai suoi tremila concittadini e da numerosi fedeli che giungeranno soprattutto dal Sud Italia, di giorno e di notte, prima di ripartire per il Gargano, dopo una breve sosta nella cattedrale di Benevento (domenica 14 febbraio), dove il 10 agosto 1910 il Frate delle stimmate fu ordinato sacerdote dall’arcivescovo Paolo Schinosi. Saranno impegnati circa 500 uomini delle forze dell’ordine e della Protezione civile, coordinati dal Questore di Benevento Antonio Borrelli, il quale dice di essere “al lavoro per consentire che l’evento si svolga nel massimo della serenità e per garantire la tranquillità dei pellegrini”. Le spoglie di San Pio saranno infatti sorvegliate 24 ore al giorno mentre i pellegrini saranno controllati anche con l’ausilio dei metal detector. Intenso il programma di domani quando alle ore 12 a Piana Romana giungeranno le spoglie. Successivamente ci sarà la processione per il centro cittadino delle reliquie, con sosta dinanzi al palazzo municipale e la benedizione della città, impartita da frate Marciano Guarino, guardiano del convento dei frati minori cappuccini di Pietrelcina. Infine, il corteo raggiungerà la chiesa “Santa Maria degli Angeli” Santuario Diocesano San Pio da Pietrelcina – dove sarà possibile venerare le spoglie mortali del Santo fino all’inizio della celebrazione eucaristica. “Nel nostro piccolo &ndash dice alla vigilia dell’evento il sindaco di Pietrelcina, Domenico Masone, siamo tutti impegnati ad accogliere con forte commozione ed entusiasmo, a distanza di un secolo, Padre Pio: lo faremo in modo semplice, con i fiori e con le coperte sui balconi. Siamo tutti coinvolti nell’accogliere non solo le spoglie del Santo ma anche i numerosi pellegrini che torneranno o verranno per la prima volta qui a Pietrelcina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.