San Potito Ultra, in 4 si dimettono decade il sindaco Iandoli.

Dopo la mozione di sfiducia i quattro consiglieri comunali firmatari, Gerardo Cataldo, Alfredo Mazza, Ilario Sarno e Annamaria Straccia, hanno rassegnato contestualmente le dimissioni dalla carica, determinando la decadenza del sindaco di San Potito Ultra, Francesco Saverio Iandoli.
«Era nostra intenzione – dichiara il consigliere comunale dimissionario Alfredo Mazza – portare la discussione all’interno della sede deputata, e cioè il consiglio comunale Iandoli, reiterando atteggiamenti irresponsabili e non avendo evidentemente la piena consapevolezza della gravità della situazione, ha ritenuto convocare l’aula mettendo all’ordine del giorno non la mozione di sfiducia presentata il 17 marzo scorso, ma altre questioni, certo importanti, ma non prioritarie come era la discussione sullo stato di salute di un’amministrazione ormai arrivata al capolinea».
«Si chiude così una vicenda politica opaca – aggiunge Mazza – caratterizzata da tante inadempienze e dal respiro cortissimo. Quest’amministrazione si è negli anni segnalata solo per l’incapacità di avere una visione, di programmare i servizi necessari per i cittadini, di dare ai sampotitesi una quotidianità caratterizzata da efficienza, buone pratiche e senso comunitario. Ora inizieremo un percorso che ci porterà alle elezioni con l’obiettivo di qualificare l’offerta politica per voltare definitivamente pagina e dare alla nostra comunità nuova linfa e nuove prospettive».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.