San Salvatore Telesino. Bimba uccisa: accertamenti tecnici Carabinieri Ris e Procura

Il pm Maria Scamarcio e il Procuratore aggiunto di Benevento Giovanni Conzo, con i carabinieri del Ris, si sono recati a San Salvatore Telesino dove il 19 giugno dello scorso anno fu ritrovato il cadavere di Maria, la bimba rumena morta annegata in circostanze misteriose e che, dopo l’autopsia, risultò essere stata oggetto di violenza carnale. Il sopralluogo è stato disposto per l’esecuzione di alcuni accertamenti tecnici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*