Sanità: Campania; De Luca incontra i commissari, ok su piano

Vertice sulla sanità a Palazzo Santa Lucia con il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che ha incontrato a palazzo Santa Lucia i commissari per la sanità Joseph Polimeni e Claudio D’Amario, il consigliere per la sanità Enrico Coscioni il direttore generale della Salute Antonio Postiglione. Al centro della discussione le emergenze e le decisioni da assumere per il comparto in stretta collaborazione con la Regione, dal piano ospedaliero ai tetti di spesa. Sui budget e i contratti del privato accreditato, che saranno di durata biennale, è stato concordata l’introduzione di premialità a fronte della riduzione della mobilità passiva regionale. Ecco alcuni dei temi affrontati. – Piano Ospedaliero Piena condivisione sulla necessità di concordare il nuovo piano ospedaliero che sarà presentato nei tempi utili secondo intesa con il Ministero della Salute. – Tetti di spesa E’ stato concordato con la struttura commissariale la revisione di alcuni criteri per la definizione dei tetti di spesa per il comparto della sanità privata accreditata. Per le case di cura ampia disponibilità della struttura commissariale a valutare il riutilizzo di tutti i risparmi del comparto per ampliare il budget e valorizzare le funzioni di urgenza-emergenza. – Fabbisogni Saranno decretati in tempi brevissimi i fabbisogni comunicati dalle Asl, in particolare per la diabetologia e la procreazione medicalmente assistita. – Assistenza disabili La struttura commissariale si è impegnata ad approfondire le criticità finanziarie dei centri di riabilitazione e a individuare adeguate soluzioni a fronte di una situazione di taglio del budget che potrebbe avere gravi ricadute occupazionali. I temi della sanità campana saranno al centro di una conferenza stampa che si terrà domani alle ore 11 nella sala giunta di Palazzo Santa Lucia. Sarà presente il presidente della Regione Vincenzo De Luca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*