Sanità in provincia di Benevento, Mortaruolo: “Nessun depotenziamento dei servizi. Il governatore sarà nel Sannio”

“La sanità è una cosa seria. Merita di rimanere fuori da questa campagna di disinformazione. Con il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca; il direttore generale dell’Asl, Franklin Picker; il direttore generale del Rummo di Benevento, Renato Pizzuti; il direttore regionale per la tutela della salute, Antonio Postiglione; il delegato di Anci Campania alla sanità, Pasquale Carofano abbiamo fatto un punto sul piano ospedaliero regionale in vista dell’incontro che ci sarà nei prossimi giorni nel Sannio. Una cosa è certa: il Sannio avrà il Polo Oncologico e non perderà alcun servizio sia al Rummo che al presidio ospedaliero di Sant’Agata de’ Goti dove sarà garantito anche il Pronto Soccorso h24”. Così il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura della Campania, on.le Erasmo Mortaruolo a margine dell’incontro che si è tenuto questa mattina a Napoli presso Palazzo Santa Lucia. “L’obiettivo che come Regione abbiamo inquadrato – commenta Mortaruolo – è la riqualificazione e il potenziamento di tutte le strutture sanitarie dell’area beneventana. Un lavoro che è pienamente in corso sulla base di un rapporto di collaborazione che è davvero eccellente tra l’Azienda Sanitaria Locale e l’Azienda Ospedaliera Rummo di Benevento che sta producendo risultati significativi. Nel corso dell’incontro il presidente De Luca ha confermato che si è difeso il DEA di II livello a Benevento e che si intende evitare in ogni modo il pericolo di chiusura di Sant’Agata de’ Goti”. Mortaruolo tiene a precisare, a guisa della road map tracciata nel corso dell’incontro dal presidente De Luca, che “la realizzazione di un polo oncologico regionale è un obiettivo che perseguiremo con determinazione per l’area beneventana, per quella casertana e per i problemi di congestione del Pascale. Gli investimenti previsti sono quelli richiesti dai parametri nazionali e in ogni caso l’obiettivo della Regione è di realizzare il Polo. Al personale viene al contempo garantito un assoluto equilibrio nel rapporto tra abitanti e strutture sanitarie come richiesto dalla legge nazionale. Sono dunque garantite tutte le funzioni. Per alcune attività nuove, come quelle riabilitative, sono invece partite le procedure di selezione del personale sia per le nuove assunzioni che per le sostituzioni”. “Per l’attività di Pronto Soccorso – conclude Mortaruolo – il Governatore ha ribadito inoltre che rimane in piedi il Pronto Soccorso di Sant’Agata de’ Goti h24 salvo che per le prestazioni di estrema complessità che saranno orientate al Rummo a tutela della salute dei cittadini per evitare perdite di tempo inutili. Nella corrispondenza dell’ultima settimana con la Direzione regionale per la Tutela della Salute, l’Azienda Ospedaliera Rummo ha proposto un primo cronoprogramma nelle more dell’approvazione dell’atto. In relazione a figure professionali che hanno scelto di accedere ai concorsi banditi da altri ospedali o che sono andate in quiescenza, sono già partite le procedure concorsuali e in ogni caso si lavorerà perché ci sia una presenza settimanale di qualche figura di particolare rilievo. Temi questi che saranno ribaditi nelle prossime ore dal presidente De Luca che sarà nel Sannio per fare un punto con gli Amministratori e le comunità locali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*