Sant’Agata dei Goti. Chiusura pronto Soccorso, sit-in dei cittadini davanti all’ospedale.

“ Come sindaco attendo formale comunicazione da parte della direzione generale ma sino ad ora non è arrivato nulla”. E’ quanto dichiara il primo cittadino di Sant’Agata dei Goti Carmine Valentino per quanto riguarda l’ indiscrezione sulla chiusura del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Alfonso Maria Dei Liguori. Questa mattina, decine di cittadini hanno effettuato un sit in di protesta davanti al nosocomio, manifestando la forte preoccupazione per l’eventuale chiusura di un pronto soccorso che serve la popolazione di gran parte della Valle Caudina, della Valle Telesina e della Valle Vitulanese. Secondo quanto si è appreso, da domenica sedici di settembre, il pronto soccorso sarebbe trasformato in un PPI,ossia, punto di primo intervento. La differenza è sostanziale, in quanto nella fascia oraria che va dalle ore 20,00 della sera sino alle 8,00 del mattino,al punto di primo intervento presterebbe servizio solo un infermiere. Non ci sarebbe alcun medico e soprattutto sarebbero chiusi il laboratorio di analisi cliniche e quello di radiologia. I due laboratori, invece, funzionerebbero regolarmente dalle ore 8,00 del mattino sino alle 20,00 di sera. Come dire, durante la notte, meglio non sentirsi male o subire incidenti In questo caso, infatti,bisognerebbe raggiungere il pronto soccorso di Benevento o di Caserta. Bisogna ricordare che il Sant’Alfonso Maria dei Liguori è stato assorbito dall’ospedale Rummo per creare il polo ospedaliero San Pio. Il sindaco di Sant’Agata Dei Goti, ci ha ricordato che da settimane chiede di conoscere il piano di questo nuova struttura ma tutte le sue richieste sono stata inevase. Intanto,è arrivata l’indiscrezione sulla soppressione del pronto soccorso. Valentino si augura che al più presto la direzione generale voglia smentire questa notizia e, allo stesso, tempo faccia conoscere il piano del San Pio, riguardante il punto di Sant’Agata Dei Goti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.