Scandalo Acs, la Giugliano risponde al Gip.

La signora GIUGLIANO ha risposto a tutte le domande che le sono state poste in sede di interrogatorio dal GIP dott. Fiore e dal Procuratore dott. Cantelmo, coadiuvato dal sostituto procuratore dott. Taddeo. La mia cliente ha respinto con fermezza gli addebiti ad essa mossi, fornendo una spiegazione circostanziata e coerente in ordine a tutte le accuse.
In particolare, ha chiarito il senso delle telefonate oggetto di intercettazione ed interloquito sulle modalità di svolgimento delle mansioni lavorative ad essa affidate in conseguenza del rapporto di lavoro intrattenuto con le varie cooperative sociali. All’esito dell’interrogatorio, il difensore Avv. Costantino Sabatino ha richiesto la revoca della misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Avellino applicata alla propria assistita, in considerazione dell’atteggiamento collaborativo tenuto dalla stessa ed altresì della modifica del quadro indiziario conseguente all’attività difensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*