Scuola: meno gite scolastiche, ora ‘si viaggia virtuale’

Non solo le gite scolastiche reali, ma anche quelle virtuali nel futuro degli studenti del mondo 2.0. Sara’ la Scuola Italiana a Londra il primo istituto tricolore al mondo alla presentazione di Google Expeditions: un nuovo programma creato dal colosso americano del web che permette a tutti gli studenti, con il semplice utilizzo di una maschera di cartone di costo contenuto, di un telefono che utilizzi un qualunque sistema Android e di un tablet attivato dall’insegnante, di avere una visione a 360 gradi dei luoghi piu’ diversi e affascinanti, anche remoti: dal Machu Pichu in Peru’ alla luna, dalle caverne della Slovacchia a un giro nello spazio siderale. Il primo esperimento con ragazzi di una scuola italiana, quella di Londra appunto, e’ previsto per il 5 maggio. I ragazzi potranno guardarsi intorno liberamente e l’insegnante, usando l’interfaccia del tablet, indicare aspetti di particolare interesse per il programma di studi. Ai docenti e’ lasciata inoltre ala possibilita’ di aggiungere note all’esperienza visiva e di controllare dove ogni studente stia guardando. E’ la fine delle gite scolastiche tradizionali, con borsone e tutto? Probabilmente e auspicabilmente no, rispondono i responsabili del progetto nella scuola londinese, ma di certo puo’ essere la porta d’accesso a un altro modo d’insegnare e di viaggiare: “innovativo, interattivo, di grande utilita’ per gli insegnanti e di gran divertimento per i ragazzi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*