Scuola, prosegue il piano della Provincia di razionalizzazione degli ambienti utilizzati dagli istituti

gambacortaProsegue il piano di razionalizzazione degli ambienti utilizzati dagli istituti scolastici di competenza della Provincia di Avellino. Presso l’edificio ex sede “Scoca” di Avellino è stato definito un riassetto degli spazi per venire incontro alle esigenze di alcune scuole del capoluogo e per consentire alla “Dante Alighieri”, di competenza del Comune di Avellino, di usufruire di altre aule, oltre quelle già concesse.  Preso atto della decisione dell’Itc “Amabile” di non utilizzare più i sei ambienti precedentemente assegnati, è stata determinata la nuova distribuzione degli spazi tra i diversi istituti presenti nell’immobile al fine di ottimizzarne l’uso ed elevarne il grado di sicurezza. Al liceo “Imbriani” verranno assegnati tutti gli ambienti già utilizzati dall’Itc “Amabile” (corpo laterale sinistro); l’ istituto “Alighieri” potrà utilizzare le due aule all’ultimo livello del corpo centrale contigue a quelle già in uso; all’istituto “Dorso” saranno restituiti gli ambienti al piano terra che lo scorso anno servirono all’“Imbriani”.
L’edilizia scolastica resta una delle priorità del programma amministrativo del presidente Domenico Gambacorta. Questo intervento si aggiunge ad altre iniziative messe in campo per migliorare la qualità degli ambienti scolastici di competenza e per razionalizzare gli spazi, diminuendo le spese a carico dell’Ente con l’eliminazione dei costi per i fitti.
Nelle scorse settimane, la Provincia ha provveduto alla dismissione dei locali privati di via Cannaviello, utilizzati per ospitare alcune classi del liceo ginnasio “Colletta”, in considerazione del fatto che sono venute meno le esigenze di sistemazione in quella struttura.
Gli altri spostamenti hanno riguardato il liceo “Marone”, al quale sono state assegnate aule nello stabile di via Morelli e Silvati (già sede dell’istituto per geometri “D’Agostino”). A seguito di ciò, sono stati liberati e non più utilizzati l’edificio di via Zigarelli e l’immobile privato di via Zoccolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*