Sei giorni di emozioni con i Depeche Mode, di Ivan Iachetta.

Non ho parole, da poco mi sono svegliato, sto ancora sognando ad occhi aperti, il mio sogno si è realizzato e solo ora ho modo di scrivere e di postare tutte le foto tutta la mia recenzione e descrizione su tutto ciò che mi è accaduto da sabato 24 giugno in cui sono partito a quando sono ritornato! Una settimana indimenticabile!! Sono stati i giorni più belli della mia vita e non solo perchè ho visto i miei idoli, il gruppo musicale che ho sempre amato davanti i miei occhi a circa 2 metri, riuscendo in tutti e tre i concerti ad arrivare in prima fila a toccare la transenna sabato scorso 25 giugno allo stadio olimpico di Roma, martedi’ 27 giugno allo stadio San Siro di Milano e giovedi’ 29 giugno allo stadio dall’Ara di Bologna. Qui all’hotel “Baglioni” a Bologna sono passati a 20 centimetri da me e soprattutto sono stato l’unico a riuscire a toccare la spalla del grande Peter Gordeno per realizzare il mio sogno! Inoltre sono riuscito a colloquiare con il cantante degli Algiers “Franklin James Fisher” il gruppo spalla ed anche con il cameramen dei Depeche Mode. Sono stati i giorni più belli della mia vita perchè ho conosciuto tanti, tantissimi devoti in tutti e tre i concerti, devoti che erano miei amici virtuali su facebook e che ora sono diventati dei miei grandi amici devoti, ho conosciuto a partire dallo stadio olimpico di Roma, Alessandro Caravillani che è stato il secondo devoto dopo di me ad arrivare allo stadio olimpico di Roma, poi ho conosciuto Marco Zanzarella, Mara Leone che sono stati i primi devoti ad arrivare la mattina presto prima che arrivassi io, poi ho conosciuto Koko Magraviti, Jhonatan Boldini, Sara Di Candia, Umberto Cuonzo, Donato Cuonzo, Anna Grimaldi, poi.ho conosciuto grandi devoti come Francesco Gahan e Katia Messenseze, Antonella Grasso e Francesco Donato che stavano in fila con me davanti il palco allo stadio Olimpico di Roma, poi ho rivisto dei miei grandissimi amici devoti tra cui Cristian Gutierrez direttamente dall’Argentina in Italia per vedere i nostri amatissimi Depeche Mode in tutti e tre i concerti in Italia. Poi anche altri grandi devoti direttamente dalla Francia per vedere i loro amatissimi Depeche Mode in tutte tre i concerti, poi al secondo concerto al Meazza di Milano ho conosciuto le devote e le persone più belle, più dolci, più gentili, più oneste, più generose e più beate che io abbia mai conosciuto, sono state come sorelle per me e sono Barbara Solni, Cristina Capelli e sopratutto Carlotta Emme. A lei mi sono tanto affezionato e loro sono arrivate prima di me allo stadio e ho fatto il numero 4, poi ho conosciuto altri devoti come Adriana Curcio, Pierluigi Nastasi e poi ho realizzato il sogno di conoscere il più grande devoto “Sergio Gahan”, in cui la sera prima del concerto è andato in hotel a Milano dove ha incontrato i Depeche Mode ed è riuscito a scattarsi la foto con il chitarrista Martin Gore mentre io ero accampato la sera davanti allo stadio e al mattino presto è arrivato e ho avuto l’onore di conoscerlo e di scattarmi la foto con lui. Poi ho conosciuto Graziella Raffa, Mariateresa Corallo, Enzo Amico, Sara De Padova, Barbara Byrba, Christian Wrong, Egidio Zambrano e anche l’amico di Cristian Guttierrez dall’Argentina “Sergio Martin Carnicer” un devoto col cuore dall’Argentina e tanti altri devoti, ed anche a Bologna ho conosciuto tanti devoti come Radka, Niky Kalenda direttamente dall’Ungheria per vedere i Depeche Mode al dall’Ara di Bologna, poi ho conosciuto altri devoti come Fabrizio Antonelli e poi ho conosciuto altri devoti come Nicola Pagano, poi ho conosciuto Bubbacco Matteo, Federico Moro in cui stavano al dall’Ara di Bologna in fila dietro di me, davvero troppo buoni di cuore e gentili!!! Grazie di cuore a tutti! Non so come faccio a scrivere tanto dall’emozione interiore e le lacrime interiori che ho ora e che ho versato in questi giorni, posso solo ringraziarvi per tutto questo, questi 6 giorni sono stati 6 giorni di sogno, secondo me stavo sognando! Ripeto vi darei il cuore a tutti voi ma purtroppo non posso perchè mi serve, a me, mi avete aiutato, senza chiederlo, mi avete trattato come un figlio senza conoscerci!! Sono stati i giorni più belli della mia vita! Non ho mai conosciuti persone così di cuore, buone, generose, gentili, oneste e cordiali come voi! Presto mi sdebiterò con tutti voi!!!!! Grazie!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*