Sequestrata dalla forestale a Caposele un’area di 15 ettari.

Personale del Comando Stazione forestale di Lioni, nei giorni scorsi, nell’ambito di controlli mirati alla prevenzione del patrimonio forestale e paesaggistico, alla località “Buoninvente-Sorgente del Lago-Cresta del Gallo” di Caposele, ha sequestrato un vasto fondo privato, di circa quindici ettari, dove erano in atto dei lavori di scavo con mezzi meccanici. I lavori in argomento risultavano interessare una vasta area soggetta a vincolo idrogeologico e paesaggistico, costituita da un soprassuolo caratterizzato da vegetazione arborea ed arbustiva, in parte a densità piena ed in parte a densità sporadica, assimiliabile a macchia mediterranea, superficie, tra l’altro interessata da un incendio boschivo nell’anno 2015, come opportunamente censito nel relativo catasto comunale incendi boschivi. Le indagini conseguenti hanno permesso di rilevare che i lavori in argomento, di risanamento idrogeologico con la previsione di realizzazione di gradonate per presunto miglioramento fondiario, erano in corso di realizzazione in assenza della preventiva e necessaria autorizzazione paesaggistica e pertanto si rendeva indispensabile l’intervento repressivo degli uomini del Corpo forestale dello Stato di Lioni, che prontamente deferivano i responsabili all’Autorità Giudiziaria competente. Il blitz posto in essere si inquadra fra le attività di monitoraggio ambientale effettuate dagli uomini del Comando provinciale del Corpo forestale dello Stato di Avellino, a tutela del vincolo paesaggistico ed idrogeologico. Al riguardo, su scala provinciale, seguiranno nei prossimi giorni, ulteriori controlli e verifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*