Settimana importante per la stagione dell’Audax Cervinara.

Tre gare in sette giorni potranno concretizzare l’obiettivo play off per la formazione caudina. Si inizia dalla gara non facile di domani in casa della Palmese, si passa per il recupero di mercoledì prossimo al “ Canada” con il Sorrento, per finire sempre sul campo di casa ospitando il Castel San Giorgio. Ecco il tour de force che aspetta la formazione biancoazzurra, dal quale tutti si aspettano risultati positivi. “ Squadra carica, dice il presidente Ricci, i ragazzi sanno che il momento è importante, sanno che affrontiamo uno snodo importante per il nostro campionato. Noi siamo pronti, abbiamo lavorato bene, siamo consapevoli della nostra forza. La squadra sa che non deve distrarsi, pensiamo ad una gara per volta, ora pensiamo alla partita con la Palmese e poi penseremo al Sorrento.” Si sembra saggio pensare ad una cosa per volta, ora questo pomeriggio c’è la Palmese, e che non sarà affatto una passeggiata lo sanno tutti. La squadra di Soviero, fisica, orgogliosa, con in organico giocatori importanti come : Salvati, Perna, Malafronte e Babù, è un osso duro per tutti, ha cercato disperatamente per lungo tempo di rimanere attaccata al treno play off, ma gli alti e bassi di rendimento ne hanno limitato le possibilità nonostante la forza sempre espresso .Ora la possibilità di un rientro in gioco sembra remoto ma resta sempre la forza di questa squadra. Il Cervinara inutile rimarcarlo ha un solo risultato a disposizione ed è la vittoria, deve aver pazienza, giocare come sa, senza farsi prendere dalla foga e sfruttare le sue carte che non sono poche. Contro una difesa soprattutto fisica è facile prevedere che Ferraro decida di prevedere un attacco a tre punte, con Russolillo nel ruolo di ariete per allargarne le maglie e Zerillo e Majella pronti a sfruttare le occasioni. Importante sarà il ruolo del centrocampo, limitare le giocate per far partire Babù sarà fondamentale, per cui ci si aspetta una pressione sui portatori di palla. Non sarà un pomeriggio facile per Saginario, Fusco e Parente, che però potranno contare sul sostegno di Stefano Furno che dovrebbe rientrare nel ruolo di esterno di difesa dopo aver risolto i problemi fisici. In difesa Pepe e Calabrese devono stare attenti, Malafronte ed il giovane attaccante Salvato sono due brutti clienti. Tra i caudini, Clemente e Colarusso dovrebbero partire dalla panchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.