Si è costituito il pirata della strada che aveva investito e ucciso un carabiniere.

Si è costituito presso il comando dei Carabinieri di Avellino l’uomo che ha investito, provocandone la morte, il carabiniere di Capaccio Giuseppe Arundine. Si tratta di Raffaele C.. proprietario di un’attività commerciale. Nella caserma di via Roma sono subito arrivati gli agenti della Polstrada di Avellino, che stanno indagando sul caso ed erano già sulle sue tracce. L’uomo ha 35 anni ed è originario di Nocera Inferiore. Secondo quanto ricostruito pare che il 35enne fosse alla guida di un furgone Iveco 1151, quando al chilometro 47 dell’A 30 ha travolto il carabiniere, impegnato con il carro attrezzi a rimuovere la sua auto in panne. Non si sarebbe fermato ma avrebbe proseguito la sua corsa. E’ indagato per omicidio stradale, aggravato dall’omissione di soccorso. Circostanza in termini penali rilevante, in caso di un’eventuale condanna. La posizione dell’uomo è al vaglio del sostituto procuratore di Nocera Inferiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*