Si stringono i tempi per riapertura secondo tratto San Martino-Roccabascerana.

I lavori, sostanzialmente, sono terminati. L’impresa che si è aggiudicato l’appalto, è impegnata solo ad apporre un tratto marginale del guardrail. Poi bisognerà controllare i lavori e, finalmente, potrebbe essere riaperto il secondo tratto della strada a scorrimento veloce, quello che da San Martino Valle Caudina arriva sino a Roccabascerana. Circa tre anni fa, è stato chiuso, per realizzare un viadotto che congiungesse i due lotti. Questo perchè, gli illuminati progettisti avevano ideato una scorrimento veloce, che si interrompeva a San Martino, si doveva attraversare una strada provinciale e poi rimettersi sull’arteria. E’ un qualcosa che va oltre il cervellotico, ma basti pensare che questa strada è stata progettata agli inizi degli anni ottanta ed ad oggi, sono completati solo i primi due lotti. Comunque sia, per andare e tornare da Avellino, il tratto chiuso è di grande importanza perchè permette di accorciare il percorso. Purtroppo, dalla sua chiusura i disagi per pendolari e viaggiatori sono aumentati di gran lunga. Non solo, c’è stata un sensibile aumento del traffico veicolare nel centro abitato di San Martino Valle Caudina, perchè non veniva più bypassato. Ed allora, il sindaco Pasquale Ricci, si sta interessando della vicenda. Ha telefonato all’ingegnere Pizza che per l’Asi, è il responsabile unico del procedimento,il quale gli ha assicurato che i lavori sono in dirittura di arrivo. Ci si augura che la parola venga rispettata, per quanto riguarda, invece, il completamento dell’arteria per arrivare sino ad Avellino, resta il sogno proibito della Valle Caudina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*