Sicurezza, accelerare sulla videosorveglianza

benevento dall'alto“Accelerare sulla messa in funzione degli impianti di videosorveglianza a Benevento”. E’ quanto chiede Francesco Farese, coordinatore provinciale dei giovani Ncd.  “Gli eventi degli ultimi mesi – afferma Farese – con i numerosi atti intimidatori ai danni di commercianti impongono massima attenzione sulla questione sicurezza. Questione sicurezza che si pone per il contrasto al racket così come per i numerosi episodi di violenza che si registrano, da ultimo quello dello scorso fine settimana quando un mio coetaneo è stato aggredito e colpito al volto con una bottiglia di vetro, ma anche per i furti, per la prostituzione e per gli atti vandalici che deturpano la nostra Città. L’azione di contrasto di tali fenomeni spetta alle forze dell’ordine sul cui operato, nel garantire la sicurezza e nell’individuare i responsabili di queste atti delinquenziali, siamo non solo fiduciosi ma sicuri. Anche l’Amministrazione comunale però in tale ambito può offrire il proprio sostegno e mettere in campo strumenti, come un efficace impianto di videosorveglianza, che non solo consentano di agevolare eventuali indagini ma che soprattutto fungano da deterrente e garantiscano un’adeguata prevenzione. Per questo motivo – prosegue Francesco Farese – chiediamo di accelerare sulla messa in funzione dell’impianto di videosorveglianza. Il progetto ‘Benevento Città Sicura’, risale infatti al 2012, anche se l’iter iniziò nel 2009, ma fino ad ora non ha visto la luce e il piano non è ancora operativo. Questo progetto, finanziato per circa 400 mila euro con i fondi del Progetto Pon sicurezza dell’Unione Europea e del Ministero dell’Interno, dovrebbe comunque portare alla messa in funzione di 51 telecamere su tutto il territorio cittadino. Secondo quanto annunciato dall’Amministrazione nei mesi scorsi i lavori di installazione sarebbero dovuti terminare a luglio e entro settembre l’impianto dovrebbe essere operativo, come ribadito recentemente anche dal comandante della Polizia Municipale Moschella con l’impegno a mettere in funzione rapidamente le due centrali di controllo. Auspichiamo che finalmente ciò possa avvenire davvero e nel più breve tempo possibile, pertanto – conclude Farese – invitiamo l’Amministrazione alla massima attenzione e celerità sulla operatività dell’impianto al fine di offrire nell’immediato uno strumento concreto di sicurezza per tutta la cittadinanza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*