Sidigas: missione terzo posto compiuta.

Missione terzo posto compiuta per la Sidigas Avellino, che batte per 84 a 70 la Vanoli Cremona nello scontro diretto, la aggancia in classifica a quota 36 e la supera in virtù della differenza canestri nello scontro diretto. L’importanza della posta in palio fa sì che la partita sia giocata con energia dalle due squadre, anche se la Sidigas, presa la testa della gara al 5′ (8/7), non ha più consentito il sorpasso agli avversari. Ancora una volta è stata una vittoria di squadra, con palloni distribuiti sia nell’area colorata che sul perimetro. La Vanoli dell’ex coach Pancotto ha fatto il possibile, anche se in questo momento la differenza fra le due formazioni è piuttosto evidente. Sugli scudi Deron Washington, autore di 14 punti, con 16 rimbalzi ad impreziosire una prova eccellente del giocatore lombardo. Buone cose anche da Starks, con Dragovic che ha cominciato bene, per poi perdersi con il passare dei minuti, ha deluso McGee, mentre Cusin e Turner non hanno inciso più di tanto. La Sidigas ha vinto nettamente la battaglia degli assist (29 a 14), con Green (10) e Ragland (8) perfetti a trovare i compagni smarcati. Dopo lo stop di Torino, Avellino ha ripreso la sua corsa imponendosi grazie a buone percentuali di tiro, ma soprattutto grazie alla difesa che ha consentito di piazzare i break decisivi nel corso del match: il 12 a 0 del secondo periodo (39/26 al 18′), il 9 a 1 della terza frazione che ha dato il massimo vantaggio sul + 19 (63/44 al 29′). Raggiunto il massimo vantaggio, la Sidigas ha controllato il match, respingendo il tentativo di rimonta della Vanoli (71/59 al 34′), grazie ad una serie consecutiva di canestri di Nunnally, ancora una volta in doppia cifra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*