Sindaci non vanno all’incontro convocato dal prefetto Sessa sui migranti.

Tre grandi Comuni su undici si sono presentati stamane alla riunione convocata dal Prefetto Carlo Sessa presso l’ufficio del Governo relativamente alla questione migranti. Presenti soltanto Avellino, Solofra, Grottaminarda e Fontanarosa in rappresentanza dell’Anci, gli altri sindaci dei Comuni al di sopra dei 5000 abitanti hanno disertato il tavolo.
Dalla riunione è emerso che 350 rifugiati raggiungeranno l’Irpinia nei prossimi giorni.
“In effetti si sono presentati solo tre Comuni – ha dichiarato il Prefetto Carlo Sessa –  insistiamo sulla linea del dialogo con gli Amministratori locali. Stiamo rassicurando i sindaci sulla catena di sostegno per ogni tipo di disponibilità, anche sanitaria. L’invito è quello di gestire in proprio 10-15-20 persone per centro abitato di una certa dimensione, in caso negativo per mancanza di strutture chiediamo l’impegno di dare un sostegno ai privati che risulteranno aggiudicatari dell’appalto che ormai è agli sgoccioli.  Quest’ultima ipotesi prevede la gestione di numeri probabilmente più alti di ospiti perchè l’imprenditore su numeri più alti comincia ad avere un reddito”. “Una riunione inutile – ha dichiarato il segretario provinciale Cgil, Vincenzo Petruzziello – i sindaci sembrano tutti d’accordo sull’ospitalità ma tutti hanno detto che non hanno strutture a disposizione. Alle porte ci sono milioni di immigrati che devono arrivare, il Prefetto deve individuare le strutture e requisire. C’è bisogno di passare alle maniere forti, sono stati fatti ormai tutti i tentativi. Io sarà al fianco nel Prefetto ed andrò nei Comuni dove eventualmente si requisirà.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*