Solopaca. Galdiero: “Costituire l’Ente Festa dell’Uva” 

“L’anno prossimo la Festa dell’Uva deve essere organizzata da un nuovo organismo: dall’Ente Festa dell’Uva. Quindi dal mese di settembre, subito dopo l’edizione 2018, inizieremo a lavorare tutti insieme per costituire questo nuovo organismo”. Ad annunciarlo, nel corso dell’ultima seduta di Consiglio comunale, è Domenico Francesco Galdiero vicesindaco del Comune di Solopaca con delega al Turismo, ai fondi strutturali e Psr, nonché componente regionale Anci Giovani Campania. Galdiero dunque, dopo diversi anni di attesa ha rotto gli indugi dando l’avvio, sorprendendo un po’ tutti, alla predisposizione delle procedure di costituzione dell’ente Festa dell’Uva. Il vicesindaco Galdiero poi, ha snocciolato i diversi risultati ottenuti dall’Assessorato al Turismo e dal settore agricoltura: “Nel 2016, 2017 e 2018 – ha spiegato Galdiero – abbiamo ottenuto, da parte della Regione Campania, l’ammissione a finanziamento del progetto ‘Festa dell’Uva’, presentato dal Comune e finanziato grazie ai fondi regionali Poc 2014/2020 nel programma di eventi per la promozione turistica della Campania e per me è stato un grande risultato poiché è il segnale chiaro che la Regione ha sempre considerato la Festa dell’Uva tra gli eventi più significativi della Campania. Sto poi portando avanti, insieme ad altri amici, – ha continuato Galdiero – l’iniziativa ‘Made In Sannio’ per la valorizzazione di Solopaca e di tutto il territorio sannita, che ho lanciato pochi mesi fa a Solopaca e che ho portato all’attenzione dell’assemblea nazionale Giovani Anci riscuotendo un forte interesse. Nelle prossime settimane contatterò alcuni colleghi amministratori di Firenze e di altre parti del Paese per mettere su tavoli tematici avendo come bussola il modello Sannio con le sue eccellenze ed opportunità. Continuerò poi ad organizzare le diverse conferenze programmatiche sul comparto vitivinicolo all’interno del Meg che sta diventando sempre più un polo attrattore di un intero territorio”. Galdiero ha continuato il suo intervento sottolineando “l’importante lavoro di supporto svolto sul progetto in aggregazione ‘Biowine’ del Comune di Guardia Sanframondi a cui va il merito di aver programmato un sistema innovativo di analisi del territorio e protezione attraverso il Pon Governance che dà ulteriori strumenti di attuazione e di monitoraggio”. E non si è fermato qua Galdiero: “Per il settore del turismo ed enoturismo una grande opportunità verrà data dalla candidatura a Città Europea del Vino 2019. Infatti l’Associazione nazionale ‘Città del vino’ ha candidato Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata de’ Goti, Solopaca e Torrecuso al titolo di ‘Città europea del vino 2019’. Si tratta della prima volta in cui l’associazione nazionale – ha spiegato ancora Galdiero – decide di candidare un gruppo di comuni, e non un singolo centro, alla qualifica che verrà assegnata nel prossimo mese di ottobre. Solopaca dunque, insieme ad altri Comuni, rappresenterà l’Italia nella corsa ad un titolo prestigioso, un’occasione importante per il territorio sannita per dare ancora maggior prestigio alla produzione di vino che riscuote giornalmente numerosi apprezzamenti anche al di fuori dei confini nazionali. Ed insieme a questo riconoscimento – ha affermato Galdiero – dobbiamo puntare, appunto, alla Costituzione dell’ente Festa dell’uva. In questi anni abbiamo costruito una serie di progettazioni strategiche che oggi rendono necessaria la nascita dell’ente Festa per una maggiore partecipazione, trasparenza e capacità operativa. Il Comune di Solopaca dovrà demandare alla organizzazione e alla gestione di future risorse, che arrivano da enti sovra comunali, ad un soggetto attuatore specifico. L’ente Festa dell’uva era per molti un sogno – ha concluso il numero due di Solopaca – ed ora è giusto trasformalo in atto concreto con la sua attuazione. Avanti, insieme, per il bene di Solopaca e di tutto il Sannio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.