Sono aperte le iscrizioni al corso di teatro e cinema “Attore Opera Viva”

man_accademia_14-15--02--Il corso permette un primo e serio approccio alla conoscenza del teatro e del cinema la scoperta dei linguaggi espressivi e comunicativi, affinato da una costante applicazione pratica e creativa e con la capacità di capire in che modo il cinema, la televisione e il web comunicano attraverso l’immagine. Il corso di recitazione si basa innanzitutto sulla formazione culturale dell’attore e sul concetto della tradizione del teatro di prosa. Un lavoro affascinante quanto faticoso per il raggiungimento di una crescita interiore, culturale ed artistica finalizzata a trasmettere, attraverso il corpo, la voce e l’anima dell’attore , il significato più profondo di quell’arte millenaria chiamata, appunto, teatro e che costituisce un punto di riferimento per qualsiasi società in cammino. Recitare sul palcoscenico, di fronte ad un pubblico, in una grande sala, richiede un’impostazione del corpo e della voce che consenta di farsi vedere e ascoltare anche da coloro che stanno nelle ultime file. Recitare di fronte ad una telecamera invece richiede un’impostazione diversa poiché l’attore non deve più preoccuparsi di amplificarsi: a questo servizio è deputata una macchina da presa. L’attore ormai non può più trascurare un mezzo espressivo e comunicativo come il cinema e più genericamente la televisione. I docenti Luigi Frasca,Giuseppe Giuseppe Falagario e Angela Caterina svolgono un Corso diviso in due sezioni attraverso un programma che tra lezioni teoriche e soprattutto pratiche in teatro di posa, in esterno e nelle sale di post-produzione, permette agli studenti di acquisire una conoscenza completa del linguaggio cinematografico e televisivo che va dalla ripresa al montaggio.Alla conclusione del primo anno di formazione, gli allievi saranno protagonisti di produzioni teatrale e cinematografiche messo in scena ad hoc dal corpo docente dell’accademia. Viene inoltre istituito Laboratorio di Teatro per ragazzi (11/14 anni) Un percorso di avvicinamento al teatro e al cinema, dalla creazione della storia alla realizzazione di un film, per permettere ai ragazzi, attraverso l’integrazione delle facoltà corporee, emotive e intellettuali, di esprimere creativamente ogni parte di sé, dando visibilità e concretezza al proprio mondo e alla propria immaginazione.A partire dalle suggestioni o immagini dei ragazzi e dalle loro proposte verrà creata una traccia per la sceneggiatura; ogni partecipante, a seconda delle personali inclinazioni e desideri, potrà essere parte attiva in ogni fase della realizzazione: dalla scrittura ai disegni delle scene, fino all’essere attore “protagonista”. Alle ore 20.00 verrà proiettato il primo episodio filmico del progetto editoriale “Francesco, esempio di vita la superbia”, il progetto filmico – edito dal Papavero diretto dal regista RAI Giuseppe Falagario. Presenti il oltre al regista la scrittrice Marina Villani, l’editore Donatella De Bartolomeis e lo scrittore Giancarlo Perazzini, vice-presidente del Premio Bancarella, che ha curato l’editing dei libri e il testo del cortometraggio che sintetizza l’intero progetto. Presenti anche gli attori,Angela Caterina e molti altri dei quali irpini.  Tutti gli interessati sono invitati alla lezione dimostrativa aperta, il giorno Mercoledì 23 settembre alle ore 16.30 per il laboratorio per i bambini alle 17.30 per l’Accademia (è consigliabile comunicare la propria partecipazione inviando una mail con i propri dati a: info@teatrodeuropa.com o chiamando il num. 331.5481067).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*