Soppresso posto Polizia stazione Avellino, Consap protesta

Dopo quattro anni di stop, riprendono da domani i collegamenti ferroviari tra Avellino e Mercato San Severino (Salerno), prima tappa del più ampio progetto di ammodernamento che prevede uno stanziamento di 200 milioni di euro per l’elettrificazione e l’ammodernamento della tratta Salerno-Avellino-Benevento. Il restyling, che ha interessato la stazione di Borgo Ferrovia e la sostituzione delle traversine della tratta grazie ad un finanziamento complessivo di 30 milioni, consentirà soprattutto agli studenti di raggiungere in una ventina di minuti il campus universitario di Fisciano (Salerno) e, nello stesso tempo quando verranno completati i lavori, quello di Benevento. Fa però discutere la decisione del ministero dell’Interno di sopprimere il posto di Polizia Ferroviaria in servizio presso la stazione di Avellino. Il Consap, il sindacato autonomo di Polizia, in una nota contesta la decisione del Viminale, motivata dalla necessità di risparmi economici e ottimizzazione del personale, denunciando “tagli indiscriminati che disperdono importanti professionalità e mettono a rischio l’incolumità dei cittadini”. Il Consap lancia un appello ai vertici del ministero “affinchè riconsideri la decisione e rimodulino gli standrd di sicurezza secondo le reali esigenze dei cittadini”. La decisione viene anche commentata negativamente dal Comune di Avellino. “E’ una brutta notizia -commenta l’assessore all’Urbanistica, Ugo Tommasone- che giunge all’indomani della firma del protocollo che ha assegnato ad Avellino 18 milioni per la riqualificazione delle periferie. Ci adopereremo perché la decisione di sopprimere il posto di Polizia Ferroviaria, venga riconsiderata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.