SponzArti in Alta Irpinia al festival di Capossela

Un campo da calcio regolamentare disegnato con lampadine, come calato dall’alto in un bosco irpino senza danneggiare un solo albero; due grandi ingranaggi di cartoni da imballaggio alla stazione di Conza: con installazioni e performance torna SponzArti, sezione dedicata all’arte contemporanea dello Sponz Fest diretto da Vinicio Capossela, dal 21 al 27 agosto a Calitri e in Alta Irpinia, V edizione dedicata al centenario della Rivoluzione Russa. ‘Azioni per moto contrario’ è il tema del programma ideato da Mariangela Capossela con la curatela di Tommaso Evangelista. Tra gli artisti coinvolti Michele Mariano, autore del campo di calcio di led; Michele Giangrande che con l’aiuto dei bambini realizzerà due grandi installazioni – ingranaggi di estetica sovietica; Andrea D’Amore che costruirà un forno nelle grotte di San Zaccaria, invitando la popolazione a una raccolta di alimenti commestibili selvatici; Virginia Zanetti. Il lavoro del Collettivo FX sarà dedicato agli ‘scioperi alla rovescia’ con murales per ricordare questa forma di protesta diffusa nell’Italia degli anni 50 quando operai e contadini per far valere i propri diritti anziché astenersi dal lavoro, lavoravano di più. Due i filmati in cartellone: “The Prince of Venusia”, cortometraggio di Silvio Giordano su Gesualdo da Venosa, e “La Sposa” di Joël Curtz in omaggio all’artista Pippa Bacca (morta tragicamente nel 2008 durante la performance itinerante Spose in Viaggio, con cui si proponeva di attraversare, in autostop, 11 paesi teatro di conflitti armati), il 25 agosto all’ex cinema Rossini di Calitri, a cui seguirà un incontro con Mariangela Capossela, Tommaso Evangelista e Bahar Adan della galleria G-art di Istanbul. Dal 21 agosto l’installazione di Mariano in Località Santa Lucia, Calitri sarà visitabile ogni sera dal tramonto alle 23.00 in gruppi da dieci persone. Tra gli ospiti dello Sponz fest 2917 Georgos Xilouris e Jim White, Erri de Luca, Massimo Zamboni, Kusturica, Marc Ribot.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*