Spunti di riflessione da un’intervista ad Ettore Scola.

Un’intervista ritrovata ad Ettore Scola per ricordare l’illustre regista irpino, recentemente scomparso, e discutere di Irpinia, cinema e Mezzogiorno: Trevico, l’Irpinia, il Mezzogiorno. Spunti di riflessione da un’intervista ad Ettore Scola è l’iniziativa in programma al Circolo della Stampa di Avellino lunedì 18 aprile alle ore 18,00. Il ricordo di Scola si svolgerà con una modalità non rituale, ma attraverso il recupero e l’analisi di un prezioso documento filmato: l’intervista rilasciata nel 1984 dal regista nel corso di una puntata di Viaggio attraverso i beni culturali, rubrica curata da Maria Grazia Cataldi per conto della Soprintendenza B.A.A.A.S. di Salerno e Avellino e realizzata dall’ emittente Teleavellino, diretta da Gianni Festa. Nel colloquio, registrato nella sua casa di Roma, Ettore Scola si sofferma sui problemi cruciali dell’Irpinia e della questione meridionale (dal dopo-terremoto all’emigrazione, dal valore della cultura al protagonismo delle giovani generazioni) con riflessioni approfondite e ancora oggi di estrema attualità. L’intervista filmata sarà proposta integralmente nel corso della manifestazione, coordinata da Gianni Festa, direttore del “Quotidiano del Sud”, e aperta dai saluti del Sindaco di Avellino Paolo Foti. Agli interventi di Maria Grazia Cataldi, autrice dell’intervista, e di Paolo Speranza, responsabile di “Cinemasud”, seguiranno le testimonianze sui loro incontri con Ettore Scola da parte dell’artista Ettore de Conciliis e del giornalista Antonio Zollo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*