Stir, Sibilia (M5S) deposita istanza in Provincia.

Un’istanza formale per conoscere il progetto di ampliamento dello Stir depositata in Provincia e indirizzata al presidente Domenico Gambacorta. Questi il senso ed il fine dell’iniziativa che il parlamentare avellinese del Movimento Cinque Stelle, Carlo Sibilia, ha realizzato stamattina a Palazzo Caracciolo, dove poi si è intrattenuto con i cronisti. «Troviamo assurdo che ci siano soldi da spendere per un ampliamento o una modifica dello Stir – ha spiegato – e i cittadini non sappiano ancora di che si sta parlando. Le rassicurazioni del presidente della Provincia, Gambacorta, sono fuori luogo. – accusa – Nella valutazione di impatto ambientale della Regione, c’è scritto che lo Stir sfora già oggi valori di rischio per tetraclorometano e manganese. Ci chiediamo allora quali siano i rischi e le tutele per i cittadini». Sibilia è pronto a sostenere, anche economicamente, la battaglia dei sindaci della Valle del Sabato ed il possibile ricorso al Tar contro l’ordinanza della Regione Campania: «Se i sindaci non conoscono il progetto, allora la battaglia va portata avanti. Spero che anche il Comune di Avellino faccia da capofila, sciogliendo finalmente le riserve. Non si capisce ancora la sua posizione visto che la maggioranza in Consiglio si è astenuta». L’accusa di Sibilia all’amministrazione di Piazza del Popolo è esplicita: «Gli avellinesi devono sapere, i soldi vanno spesi con coscienza. In ogni caso, se il problema son le risorse per il ricorso al Tar, siamo pronti a metterle a disposizione i soldi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*