Successo del Premio Letterario “Amici di Tuoro 2018 – Memorial Ernesto Covino”.

La prestigiosa manifestazione del premio letterario “Amici di Tuoro” – Memorial Ernesto Covino, ormai consolidata nel tempo, ed organizzata dalla Libera Associazione San Nicola di Tuoro, si è confermata anche per quest’anno come evento di successo e partecipazione meritando appieno il patrocinio morale del Consiglio Regionale della Campania nonché quello dei comuni di Somma Vesuviana e Roccabascerana. La sala, dedicata al cav. Giuseppe Albrizio, è stata, infatti, gremita ma soprattutto attenta dall’esordio alla fine. Una giuria di tutto rispetto, composta dai professori: Franca Covino, Goffredo Covino e Franco Rossi, è stata sottoposta a dura prova nell’esaminare le 150 proposte presentate sia dall’Italia che dall’estero ma alla fine si è giunti ad assegnare i premi nelle categorie: sezione Narrativa, sezione Lingua italiana e sezione Vernacolo con questo esito:
Sez. Narrativa:
“Piacere mi presento” I classificata autrice Daniela Moreschini;
“…e cantava” II classificato autore Luigi Abbro;
“15 novembre ‘73” III classificato autore Tiberio la Rocca;
Menzione d’onore ad Annalena Cimino per “Il belvedere della luna”;
Menzione d’onore Carmine Montella per “Io voglio andare a scuola”
Sez. Lingua italiana:
“Avrà i tuoi occhi” I classificato autore Enrico del Gaudio;
“Il pianto del cuore” II classificato autore Alvaro Staffa;
“Sono Francesca” III classificato autore Alessandro De Vita;
Menzione d’onore ad Armando Carbonara per “Straniero Fratello”;
Menzione d’onore a Filomena Russo per “Il riconoscimento”;
Sez. Vernacolo:
“Aylan” I classificato Vincenzo Cerasuolo;
“‘A storia mia” II classificato Francesco Gemito;
“Quanno parle cu ‘o mare” III Classificato Massimo De Mellis;
Menzione d’onore a Fausto Marseglia per “‘A patana”
Menzione d’onore Ciro Iannone per “‘o regalo”
Paola Bianchi con “La rincarnazzione” si è aggiudicata il premio per la migliore poesia in metrica.
Infine è stata premiata per la sua carriera tesa a promuovere la cultura partenopea, la giornalista della RAI, Cecilia Donadio.
In alcuni intermezzi la platea è stata allietata dal musicista Goffredo Covino e dal poeta Antonio Covino nonché da un divertente spettacolo messo in scena dalla compagnia teatrale “Il quadrifoglio” di Sant’Anastasia.
Un esempio da prendere a modello quello come la Libera Associazione San Nicola di Tuoro di Roccabascerana che con tanta tenacia e meno risorse ripropone annualmente un evento culturale che fa parlare di se anche oltre ai confini nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.